aprile 2007


Wayl Blog, il blog della tirannia mediatica.

Wayl lo trovi su: https://wayl.wordpress.com

A maggio: RIPOSO.
Lo ha detto il medico.

Annunci

Casa titanica

Sono attorno a noi, sembrano come noi, ma tradiscono subito una malcelata faccia nera della luna. Noi li abbiamo catalogati, trasponendo le loro vite sul piccolo schermo o disegnandone delle simpatiche striscie. Allora metto a disposizione le opere di alcuni miei amici che descrivono persone con cui ho avuto il piacere anche io di interagire, sperando che le loro vicende possano assurgere a degna fama.

* Il Pippamon: IL nuovo Pokemon dello spazzio
* Polmone: Il guerriero di Olbia
* Super P.: L’eroe dei fumetti
* Sbicculato: Un poeta, il suo romanzo

Ne mancano alcuni come il mitico O-men, quello che ha inventato tutto lui, o il magnifico Iscaro, anche noto come il Giudeo smeraldino, il cui superpotere è il tradimento. Sono attorno a noi, e le cose le fanno con criterio e noi le cataloghiamo e le mettiamo su wikipedia.

Basta solo un minuto

La casa del vecchio pescatore era un cubo in cemento armato della dimensione perfetta del monolito di 2001 odissea nello spazio. Ma nella spoglia e superorganizzata dimora, laddove la perfezione aveva regnato fino a qualche anno prima, molte incongruenze cominciavano a saltare all’occhio. Nella parete dove il pescatore preservava le sue basi di conoscenza un foglio si stava per staccare. C’era scritto “Dai una mano ai tuoi amici prima che a te stesso, perchè te stesso non ti abbandona mai”. Ed è anche per questo che il vecchio pescatore, nota primula rossa del suo villaggio, nonostante fosse oberato dagli impegni e il lavoro lo soverchiasse, decise, senza neanche porsi il problema di decidere, di dare una mano alla raccoglitrice di chicchi di senape.

La raccoglitrice doveva riempire il barattolino entro poche settimane e il pescatore aveva gli strumenti idonei, così abbandonò le sue scadenze e si mise di buona lena a rifinirli per aiutarla a terminare il lavoro. Questi tornarono utili, tanto che il tempo di lavoro risparmiatole fu enorme. Il pescatore disse un giorno:”Quanti chicchi raccoglierai? 100? 150? Basta che me ne regali la metà di uno.”, e insistette più volte per continuare anche il lavoro sia di raccolta che di stoccaggio.

Il pescatore aveva dedicato questo ultimo anno solo al lavoro e alla comprensione del moto degli astri e questo lo aveva stancato molto, fisicamente e psicologicamente; si guardava allo specchio e non si riconosceva, interiorizzava lo sguardo e si vedeva molto cambiato da com’era qualche anno prima. Si rendeva conto che addirittura, se per caso in un momento di cedimento fosse venuto meno al suo impegno sarebbe potuto rimanere solo. Questo non tornava con quello che aveva sempre immaginato, e continuava a non crederci. – I fogliettini cadono solo il giorno in cui lo scotch si secca – pensava.

Quel giorno arrivò, la raccoglitrice girava per le stanze contenta con il suo barattolino pieno, e il sorriso in bocca, riuscendo a dire che nei due anni non era avanzato un minuto, il tempo sufficiente per incartare la metà di un chicco. Il tempo era servito per altre cose, dormire sul pisello, uscire a pascolare gli asini e scrivere idiozie sulle chat. Ma quel piccolo minuto per sbucciare il minuscolo, velleitario chicco di senape non arrivò mai.

Quando il vecchio babbeo tornò alla sua dimora, quel foglietto come tanti altri era per terra staccato, si stava staccando anche tutto il resto nella vita del pescatore. Perdeva braccia da tutte le parti. Quindi, come faceva ultimamente, riattaccò stancamente il foglietto nella casa che ormai sembrava una camera d’aria eccessivamente pezzata. La scritta era un po’ modificata:”Dai una mano ai tuoi amici prima che al Pescatore, perchè il Pescatore non ti abbandona mai”.

Donna a goccia

Il sesso è uno degli sport più sicuri. Rafforza e tonifica quasi tutti i muscoli del corpo, è più divertente che 20 vasche in piscina, e normalmente, non servono attrezzature speciali!! Far l’amore è una cura immediata contro la depressione, libera l’endorfina nel flusso sanguigno creando uno stato di euforia e donando una sensazione di benessere. Impilarsi a vicenda riduce le possibilità di soffrire di dermatiti, brufoli e acne, il sudore prodotto infatti pulisce i pori, purifica la pelle e le dona lucentezza e positività. Ebbene si, copulare è un vero e proprio trattamento di bellezza. Prove scientifiche hanno dimostrato che quando una donna è molto attiva sessualmente produce grandi quantità di estrogeni che mantengono i capelli brillanti e morbidi, e migliorano lo stato della pelle dei partner.

Il sesso attiva oltretutto un processo catalizzatore, più si gratta (più si vince) più aumentano le possibilità di chiavare. Un corpo sessualmente attivo contiene maggiori quantità di feromoni. Il loro aroma sottile eccita il sesso opposto. Il sesso è il tranquillante più sicuro al mondo. E’ 10 VOLTE PIU’ EFFICACE DEL VALIUM. Baciarsi tutti giorni tiene lontano il dentista. I baci aiutano la saliva a pulire i denti e a diminuire la quantità di acidi che attaccano lo smalto, e lo scambio batterico rafforza il sistema immunitario tenendo lontane le malattie. Il sesso allevia il mal di testa. Ogni volta che fai l’amore si allevia la tensione delle vene cerebrali. Accoppiarsi con Costanza può evitare le congestioni nasali. Il sesso è un antistaminico naturale, aiuta a combattere l’asma e le allergie.

Insomma, fare all’ammore, è divertente, appagante e benefico, insieme all’acqua potabile è una delle cose del creato con il rapporto qualità prezzo più alto. Non solo è (o dovrebbe essere) gratis, ma i suoi apporti benefici all’organismo sono molteplici e distolgono le persone da altri interessi non altrettanto appaganti come il denaro e la guerra. Nella nostra società del 2000, invece grazie alla disinformazione pilotata, alle superstizioni, ai tenaci tabù delle società a delinquere di stampo cattolico, e a cavalieri del demonio del calibro della Merlin, è stata creata negli anni una sofferenza totale paragonabile solo alle peggiori cerchie dell’Ade. Compresi i nostri continui malditesta.

Wayl Rock

La vita continua a oscillare tra le maestose vette della goduria fino ai lugubri baratri dell’angoscia. Ci sono giorni nei quali Paris Hilton urla sulle tue ginocchia esplodendo in un improrogabile squirting, e altri dove invece sei tu che imprechi nel silenzio, girando la tua testa dolorante e rimuginando sul significato di un’esistenza mai pretesa, su questo pianeta dove tutti si preoccupano di salvaguardare degli esseri starnazzanti. L’avvilimento risiede nel disequilibrio, nella pessima distribuzione delle due categorie di eventi.

E allora cerchi la mandragola, il fico sacro, anche… un punto dove tutto l’inammissibile perde significato, dove vorresti planare in questo istante esatto protetto da una imponente entità, che veglia sul tuo destino e che con un profilo amorevole ti cinge e ti consola, perchè prega per noi pescatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.