Un vecchio giapponese ha festeggiato il centoquarantaduesimo compleanno, diventando l’uomo attualmente più vecchio del mondo. Come al solito la domanda degli intervistatori riguarda il segreto della sua longevità e il vecchiaccio risponde: mangio bambù e non bevo mai alcol. Poco tempo prima il sardo più vecchio del mondo alla stessa domanda rispose che il suo segreto era mangiare carne e bere un bel bicchiere di vino a pasto. Dopodichè inizia sempre la rubrica “Gusto”. La nostra vita insomma si riduce sempre alla spasmodica selezione di cibi e bevande possibilmente sotto l’amorevole sguardo delle rubriche di Mengacci & C..

Le banche americane dopo il tracollo tentano di salvare le grandi case assicuratrici nella persona di alcuni degli uomini più ricchi del mondo, mediante l’emissione di una quantità impressionante di denaro liquido. Questo per evitare che nelle società basate sul debito i creditori comincino a battere cassa con conseguenze deleterie per le imprese che campano con lo strozzinaggio. Invece indovinate chi ci perderà dopo la svalutazione della moneta che deriverà da questa nuova rottura delle dighe?

Tronchetto Stramaledictus Provera, uno degli uomini che si è più  impegnato a rosicchiare le nostre finanze è ora vicepresidente di Mediobanca. Afef non gli basta mai. I nostri soldi (che dopo l’emissione di cui sopra valgono sempre di meno) vengono ancora utilizzati per pagare Alitalia, il cui ultimatum di oggi mi pare di aver capito ha subito una ulteriore proroga e la solita Rete4 di Fede, la rete dell’allegria come amava chiamarla Mike Bongiorno che intanto nei vari spot viene inseguito da Fiorello che vuole sapere anch’egli il segreto della eterna giovinezza.

Il solito signore tranquillo, ammirato dai vicini per il suo impasse in un giorno di ordinaria follia prende il suo fucile e ammazza un paio dei suoi familiari. Anche stavolta non si racconta la vera notizia e cioè: “anche oggi in italia nonostante tutto quello che succede una sola persona ha perso completamente il senno“.

Berlusconi va ad inaugurare la nuova chiesa degli angeli di San Giuliano e ricorda pietoso il disastro di qualche anno fa. Alcune giovani mamme vanno a piangere commosse sulla sua costosissima giacca. Egli potrebbe per cambio violentarle sul praticello ancora adolescente esattamente di fronte alle telecamere e godere di quella fantastica impunità che tutti i più grandi supereroi avrebbero desiderato, ma non lo fa. E mi fa pensare che forse è davvero una brava persona e che il mondo non è così brutto come lo si dipinge.

Bruno Vespa presenta il suo nuovo libro, parlandone come di un libro più umano, meno giornalistico. Infatti, racconta, stavolta è andato dai protagonisti della notizia, chiedendo alle famiglie come fanno ad arrivare a fine mese, ai Rom come fanno a campare con quel poco che rubano, a Batman se non sia il caso di preoccuparsi per Robin, e così via. Intanto la polizia va a intervistare i Rom per davvero e scopre che quelli che rubano se ne vanno via dai campi nomadi per stare in degli appartamenti di lusso.

Nella rubrica sulle tecnologie parlano del fatto che in ogni lattina di cocacola c’è amore, da cui quel sapore che nessuno riesce ad imitare. Quando anche in una sola lattina smetteranno di metterci l’amore il sapore non sarà più lo stesso e dovremo cominciare a preoccuparci. L’esperto dice che questo avverrà circa nel 2012 quando il nuovo acceleratore di particelle sarà a pieno regime e Maria de Filippi girerà l’ultima puntata di C’è Posta per te.

Ogni volta che torno a casa e rivedo l’amato televisore acceso, rimango per ore con gli occhi spalancati e alla fine annaspante e con della schiuma nel bordo della bocca ho una grande voglia di andare nello spazio profondo. Là nel vuoto c’è silenzio e il tuo corpo si gonfia. Dopo un po’ non capisci più niente, e comincia a passarti davanti agli occhi tutta la vita. Senza pubblicità.

Annunci
Consigliatissimo telefilm sul sesso sfrenato, mi pare che all’interno ci siano anche dei medici chirurghi o qualcosa di simile. Il cast è ben scelto dalla famelica Shonda Rhimes e malamente utilizzato da alcuni sceneggiatori psicotici, quelli per intenderci che hanno scioperato per mesi.

Anatomia del brachicardio

Il primo paradosso si crea per la nascita di un amore, quello vero, tra i due protagonisti, ovvero il dottor Sheppard, che decide per un banale tradimento (qualcuno poi per correggere il tiro lo farà diventare una cosa reiterata) di lasciare la dottoressa Montgomery, più bella di Carla Bruni, una dea dell’intelligenza, con capacità fuori dal comune, con una sensibilità che commuove, uno spirito di responsabilità e una forza d’animo introvabili, in favore di Meredith Grey, bella ma meno attraente, secca come un chiodo, piatta come un pianerottolo, con il cervello di un pavone, insicura, emotivamente instabile, e che se non si fa le sopracciglia e scrive welcome può shpalmarsi sul pianerottolo di prima. Seconda coppia che scoppia: Preston Burke il mitico cardiochirurgo si mette con una tipa a cui hanno dedicato subito il sito: Sandra Oh è brutta. A me personalmente piace, ma obbiettivamente… Invece nel telefilm dicono che è troppo bona. Di un’acidità unica, e completamente diversa da Preston. Pensate a un tipo che dispone le mutande in ordine alfabetico, fidanzato con una ragazza che mette i cartoni delle pizze insieme alla biancheria intima. Obbiettivamente non ci stanno a fare niente. Infatti Preston alla fine della terza serie mentre si sta per sposare esce a mandare la tipa a quel paese e se ne va a lavorare come istruttore della donna bionica, serie che verrà poi interrotta per lo sciopero degli sceneggiatori psicopatici. Mentre Madison è andata a Desperate Housewives, altri caratteri continuano a trasformarsi durante il corso del telefilm, la nazista cosidetta, diventa una mamma apprensiva e poco propensa al comando, il secchione dovrà ripetere il tirocinio, e la modella più bona delle corsie del Seattle Grace si mette con il ciccio buliccio, che si lascia una ragazza super focosa dopo averla sposata a Las Vegas durante un esplosivo quanto breve impeto di passione. Il tutto cotto a fuoco lento. Si parte molto bene, bellissime le prime due serie, poi la minestra si secca. Lost docet.