Incidente Wayl e Carrebat

Sono passati decenni dal giorno in cui ci conoscemmo con Carrebat durante il famoso incidente sulla statale 143 al bivio per Castelnuovo Villafranca e ancora oggi le sue giunture ricordano bene quel momento e i capelli bianchi di Gianni stanno a testimoniare tutto l’orrore che quella efferata scena incusse negli allarmati astanti. Nonostante questo, a distanza chilometrica di anni, veniamo plagiati dagli eventi e dalle vicissitudini. Così come ci accadde, anche altri nostri conterranei, i famelici Brugnago Lambergatesi, sempre nell’anno del pelo e con una risoluzione ampiamente sotto al megapixel, documentavano un particolare momento di gioia frammisto a dolore causato dalle tipiche fratture composte che noi giovani d’altri tempi amavamo procurarci.

Incidente Condor

Mando ai miei sciagurati amici un caloroso Ciao! e un Califfone in omaggio.

Eccomi a Estoril, dove ho conosciuto un sacco di nuovi amici, simpaticissimi, enigmatici, con tante cose interessanti da raccontare, quelle cose che un po’ ti spaventano, un po’ ti fanno riflettere. Quei tipi che salutano i granelli di sabbia che calpestano, che deambulano alternando l’utilizzo degli arti e che rimangono interdetti quando gli si taglia la strada come non esistessero. Individui con il sorriso e la carezza pronti per le persone in difficoltà, con una punta di malinconia nel cuore e un cappuccio nero in testa. A presto mie inseparabili nuove amicizie. Dedicato a Margola.

Wayl Pages 01

Anno 1995, una delle prime 5 pagine ad occupare i cluster dei server di Pisa. 5000 visite in 2 anni, prima su Altavista con le ricerche sui viaggi in sardegna nell’epoca di Wargames. Waybach machine non ci arriva. Persa.

Wayl Pages 03

La prima pagina personale di Wayl. La stessa che si vede nelle (altro…)

bbs-01.jpg

Isca BBS – USA, IP: 128.255.200.69, DNS: bbs.isca.uiowa.edu

È la più grande bbs del mondo, situata nell’Iowa utilizza uno dei più semplici sistemi citadel dato il peso che comportano le novità in una bbs di queste dimensioni.
(153) Ciao Italiano> è la room italiana, naturalmente la popolazione di iscritti è enorme, probabilmente la più grande community italiana presente ad oggi su internet. I meeting sono all’ordine del giorno. Il roomaide ufficiale è Wolf, ma delega spesso alcuni altri simpatici personaggi durante la complessa gestione di questa babele.

Brinta – Olanda, IP: 145.24.149.50, DNS: Brinta.ptf.hrp.nl

La bbs olandese è ormai la seconda in grandezza, ma mai sovraffollata e la connessione a 340Kbps consente di spippolare a una velocità warp. Unica l’estensione dell’interfaccia citadel: intuitiva, piacevole e funzionale.

(61) Italia> é il posto dove si incontra la tribù italiana. Dopo il grande Donald, Wayl è il Roomaide. (altro…)

Cacca Ice Cream

Vengono serviti, riveriti e coccolati da mane a sera. Hanno un pasto sicuro e mangiano abbondante e spesso variegato, anche se la maggior parte delle volte non hanno nessuna pretesa. Quando escono se ne hanno necessità vengono sempre accompagnati. Se vogliono ti urinano sull’uscio e comunque lo fanno dove il desiderio li direziona. Se devono fare la popò la fanno con il sedere all’aria asciugando poi le chiappe al vento come la natura vuole, e hanno spesso una signora con la borsetta rosa e l’odor di calendula che gli raccoglie il prodotto interno lordo con i nuovi fazzoletti al gusto di menta. Il peggio che può succedere è che si puliscano il ricciolino rimasto sul divano di casa. Nessuno li giudica per questo, anzi la maggior parte delle volte vengono salutati con un sorriso e una carezza. Non si lavano, al massimo si lasciano lavare, non si preoccupano di pettinarsi, o di rifarsi il letto, o di prepararsi da mangiare, c’è sempre qualcuno che pensa a loro.

Chi sono? Dei miliardari eccentrici? No, sono i cani, tra gli animali domestici più esigenti e fortunati. Molti tra quelli di loro che vivono in Italia, campano meglio della maggior parte degli abitanti del pianeta terra, alcuni dei quali devono bere il loro sangue e mangiare terra sporca per non morire. In questo mondo dove lo stravolgimento è ormai completo, persino gli animali contano più degli esseri umani e dei ricercatori precari. In un’Europa infettata dall’instabilità mentale degli italiani, popolo esasperato dal progresso, si sta per varare una legge per la quale gli animali dovranno essere tutelati al pari degli esseri umani. E gli esseri umani pagheranno non più solo i maltrattamenti, ma anche se il cordino del guinzaglio sarà troppo corto, se il bagnetto non sarà abbastanza tiepido, se il pasto non sarà sufficientemente buono.

Allora, visto che un bambino etilope da accudire non lo vuoi, prendi me, scegli me! Mangio qualsiasi cosa, imparo immediatamente il punto in cui devo fare i bisogni e posso anche cambiarmi la sabbietta da solo. Sebbene possa divertirti con un discreto numero di giochetti, rimango la maggior parte del tempo in un angolo del divano a leccarmi le gonadi, e all’occorrenza posso coinvolgerti in una piacevole conversazione. Non sporco quasi per niente, perdo solo un po’ di pelo, e ci sono dei rari giorni in cui sono adorabile.

Lucchetto

Nuovo post, diario aperto per futura memoria, per ricordarmi che è passata un’altra di quelle congiunzioni astrali che attraversano le nostre esistenze come un treno appena partito, e che hai tardato a prendere per una manciata di secondi, o perchè come succede la maggior parte delle volte, non avevi capito che quello era un treno.

Ancora una volta, ma stavolta nel tempo di una nutazione non di un’eclissi, mi trovai per un incrocio a raso dove convergevano strade che avevo percorso, (altro…)

La nostra immensa filmografia non conosce limiti di tempo e di genere. Gli anni ’80 erano appena finiti quando negli sterrati dove ben presto avrebbero costruito le più immense circonvallazioni della Costa Smeralda il dinamico duo composto dai soliti Axel Andreares e Steve Carrebat, girò senza patente le prime riprese di Super Carriola, uno dei loro nuovi sceneggiati di fantascemenza, e durante la notte il prologo di un altro loro famoso sequel, in cui Axel ritrovando la tomba di Ken sancisce la sua meritevole successione alla divina scuola di Holbiuto e l’inizio della nuova stagione di Axel il guerriero.

Super Carriola, una macchina che non fa due metri senza che le candele esplodano, o i pistoni si inceppino era il mezzo utilizzato dai due indomabili detective per la risoluzione dei casi più complessi. Ricordo che erano infallibili: il morto ci scappava sempre, a causa di una gomma forata o dello sbrodamento della benzina arrivavano infatti sempre in ritardo e l’omicida veniva sempre travolto da Super Carriola, la maggior parte delle volte per sbaglio dal momento che non si riusciva mai a frenare in tempo, sai, con tutti quei pulsanti elettronici.

Ecco come nacque Axel il guerriero. Un combattente dal cuore nobile e dall’atteggiamento losco. Con le cuffie sempre alle orecchie e il suo giumbotto in pelle, spietato con i deboli e feroce con gli oppressi. Amico dei potenti e mandrillo con le donne. Insomma un eroe dei nostri tempi, un politico. Pessima qualità, montaggi analogici su ripresa a video, ma tanto amore per i nostri ormai lontani anni ’80 e un sacco di nostalgia.